Weiss Architecture Studio

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae lorem.

About Us

Cini&nils, da sempre espressione dell’eccellenza del design italiano
e della produzione made in Italy

Fondata nel 1969, Cini&Nils ha fatto della qualità uno dei suoi punti di forza. E’ una boutique creativa in cui le idee vengono sapientemente trasformate in prodotti che utilizzano la tecnologia LED più avanzata e le cui linee sono essenziali, rigorose e ricche di dettaglio.

L’offerta artistica è attenta alla sostenibilità ambientale e all’interazione diretta con l’utilizzatore sfruttando le più moderne tecnologie IoT. Precisione, cura per il dettaglio ed eleganza sono le costanti che da sempre si tramandano di progetto in progetto e che contribuiscono alla creazione di collezioni innovative nello stile e nella tecnologia.

Designer

Dal lavoro congiunto di Franco Bettonica e Mario Melocchi nascono innovazioni che segnano la storia dell’illuminazione come Cuboluce, Gradi, Tenso e TensoClic. Luta Bettonica, direttore artistico, progetta prodotti come Convivio, Assolo, Acqua e crea la collezione Cult, un percorso di sperimentazione creativa tra arte e luce che vede l’ingresso, come primi artisti/designer, della scultrice Christiane Beer e del maestro Alessandro Ciffo. Nel 2018 Cini&Nils si avvale di una nuova sinergica collaborazione, l’architetto Alessandro Scandurra SSA.

Mario Melocchi

Mario Melocchi (Parma, 1931 - Milano, 2013), nel 1958 è tra i primi in Europa a dedicarsi al packaging design dal quale si evolve avvicinandosi gradualmente al product design, per approdarvi definitivamente dopo avere incontrato Franco Bettonica.

Alessandro Ciffo

(Biella, Italia, 1968) maestro del silicone. Autodidatta, oltre che autoproduttore, sono le parole chiave del suo percorso fondato sulla ricerca estrema delle potenzialità del silicone suo unico medium capace di esprimere appieno le sue emozioni realizzando artefatti che sono difficili da classificare, crocevia tra arte e design. Dal 2008 al 2012 ha presentato i suoi lavori in mostre personali e collettive tra cui: Scaccomatto” Dilmos, Milano; “MAK Design Nite” Kunst Museum, Vienna; “Quali cose siamo” a cura di Alessandro Mendini - Triennale Design Museum, Milano; “Moss: Dialogues between art & design” Phillips de Pury a cura di Murray Moss - New York; “Iperbolica” in collaborazione con Must Gallery - Palazzo della Triennale, Milano.

Alessandro Scandurra

Alessandro Scandurra fonda Scandurra Studio Architettura - SSA nel 2001 a Milano. Progettista in Italia e all’estero, ha realizzato sedi di aziende come Philips Italia e Zurich Insurance Italia, il primo Smart District d’Italia a Milano, spazi per il commercio, hotels e interventi su edifici storici come il Palladio Museum di Vicenza, di cui è curatore. È stato direttore scientifico della Fondazione Portaluppi ed è membro della commissione del paesaggio del Comune di Milano. Ha ricevuto nomine e menzioni per premi come la Medaglia d’Oro, Il premio Mies Van Der Rohe e il Compasso d’Oro. Ha partecipato alla Biennale di Architettura di Venezia e alla Triennale di Milano. Ha insegnato presso il Politecnico di Milano, e ad oggi è visiting professor alla SUPSI, in Svizzera.

Dal lavoro congiunto di Franco Bettonica e Mario Melocchi nascono innovazioni che segnano la storia dell’illuminazione come Cuboluce, Gradi, Tenso e TensoClic. Luta Bettonica, direttore artistico, progetta prodotti come Convivio, Assolo, Acqua e crea la collezione Cult, un percorso di sperimentazione creativa tra arte e luce che vede l’ingresso, come primi artisti/designer, della scultrice Christiane Beer e del maestro Alessandro Ciffo. Nel 2018 Cini&Nils si avvale di una nuova sinergica collaborazione, l’architetto Alessandro Scandurra SSA.

Franco Bettonica

Franco Bettonica (Milano, 1927 - Milano, 1999), architetto, opera con successo nell’edilizia, nell’arredamento e nel disegno industriale. Dal 1969 ha collaborato con Cini&Nils in veste di progettista e direttore creativo.

Luta Bettonica

Luta Bettonica è presidente dal 2013 e direttore artistico dal 2002 di Cini&Nils. Si diploma in Disegno Industriale all’Istituto Europeo di Design nel 1991 e inizia l’attività di libera professionista nel campo del design. Franco Bettonica e Mario Melocchi saranno i suoi primi interlocutori progettuali. Nel 1996 insieme all’architetto Giancarlo Leone apre a Milano lo Studio Bettonica Leone e si occupa di design e di architettura.

Christiane Beer

(Plauen, Germania, 1965), artista e scultrice. Studia scultura con Giuseppe Spagnulo alla Staatliche Akademie der Bildenden Künste di Stoccarda dove si diploma nel 1993. Tiene la sua prima esposizione a Berlino nel 1994, nella Galleria Sophien-Edition e da allora collabora con diverse gallerie in Italia e Germania. Nel 2000 e nel 2002 è presente con alcune sculture negli spazi del Museo Haus der Kunst, a Monaco; nel 2008 espone presso Grafton Building, la nuova sede dell’Università Bocconi a Milano e nel 2009 in occasione di MiArt, nel contesto di Miraggi, in piazza San Carlo, installa l’opera ORT, ora parte della Collezione Panza di Biumo a Varese.

Storia

Nota per i suoi prodotti che hanno fatto storia, Cini&Nils,
con 50 anni di presenza sul mercato, si consolida come punto di riferimento nel campo dell’illuminazione
decorativa e tecnica di alta gamma.

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

g

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

g

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

g

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

g

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

g

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

g

1968 / 1969

Aliquam lorem ante,
viverra quis

Cini&Nils viene fondata nel 1969 da Mario Melocchi e Franco Bettonica. I due designer sentono l’esigenza di proporre i propri progetti direttamente ai fruitori. Prendono vita diversi oggetti, molti dei quali acquisiti dal MoMA di New York, quali le collezioni da Bar, da Tavola, da Scrivania, il Portariviste girevole, il Cubobar, il Tavolo da Gioco. Nel 1972, da un’idea di Franco Bettonica, nasce Cuboluce, anello di congiunzione tra oggetti e apparecchi illuminanti e capostipite di una nuova generazione di prodotti che segnano l’ingresso di Cini&Nils nel campo dell’illuminazione.

Seguono così Gradi, il cui corpo illuminante é costituito da un piccolissimo cilindro in vetro smaltato, Tenso 2500W, il primo sistema su cavi a 230V, miniTenso, il più piccolo sistema su cavi a 230V con interasse di soli 15 cm e tante altre innovazioni.

Luce

La luce condiziona la nostra qualità di vita e le opportunità tecnologiche ci avvicinano ad essa in modo nuovo.

I prodotti Cini&Nils di ultima generazione sono interconnessi ai più diffusi dispositivi intelligenti. Scenari luminosi variabili e interazioni wireless fanno parte della nuova quotidianità che Cini&Nils propone. La scelta dei componenti mira al benessere dell’uomo e il laboratorio di Ricerca&Sviluppo analizza, seleziona e propone solo le migliori tecnologie.

Attraverso costanti prove di laboratorio, verifica l’assenza di fenomeni di sfarfallio (flickering) per evitare stress e fastidi ottici. Con le sue selezionate proposte, assicura il naturale rispetto della percezione dei colori e la corretta illuminazione dell’ambiente. L’aspetto funzionale, percettivo e connettivo della luce sono parte integrante dei progetti e della proposta Cini&Nils.

Made in Italy

La missione dell’azienda, sin dalla sua origine, è puntare all’eccellenza del prodotto Made in Italy.

Lo stretto rapporto con i migliori artigiani italiani ha contribuito alla creazione delle eccellenze qualitative che contraddistinguono l’esclusività del prodotto. La condivisione delle esperienze, la collaborazione e la ricerca delle migliori soluzioni, per il raggiungimento di sempre nuovi obiettivi, alimentano il know-how produttivo acquisito in cinquant’anni di esperienza.

Ogni collezione nasce quindi da mani esperte e dall’utilizzo dei macchinari più all’avanguardia che portano a formare un’opera compiuta fatta di dettagli e singoli elementi espressione della cultura dell’alta manifattura italiana. Alla fine di ogni processo produttivo ogni lampada supera rigorosi controlli di qualità in modo da garantire eccellenza e alte prestazioni.